Lega Pro Giornata 31: Il punto della situazione

https://www.serieci.it/wp-content/uploads/2017/06/lega-pro.jpgLega Pro Giornata 31: Il punto della situazione

In Lega Pro accade come quando a scuola gli insegnanti tornano con i compiti corretti, si siedono davanti alla classe e…Purtroppo partiamo con le dolenti note: ogni girone è uguale all’altro e non fa distinzione, nel senso che per l’indagine “Dirty soccer 3” sul calcioscommese il Tribunale Federale Nazionale ha deciso di senzionare oltre che diversi soggetti indagati, anche tre società infligendo anche punti di penalizzazione in classifica. Pistoiese -1punto, Santarcangelo -2punti, Paganese -1punto.

Tolto il dente, veniamo ai risultati.

Girone A: due squadre in questo momento risultano essere le più in forma. Giana Erminio e Piacenza. In quel di Gorgonzola il bomber Salvatore Bruno si sta confermando trascinatore e atleta che fa la differenza in questa categoria, nonostante le 37 primavere. Si diverte e delizia anche con marcature di notevole pregio balistico, vedi pallonetto sul portiere avversaio con cui sigilla il 3-1 al Renate. Il Piacenza invece si fa notare di più come gruppo ormai consolidato. In striscia positiva ormai da 7 partite in cui ha messo in garage 21 punti, sbanca Como(gara terminata con 3 espulsioni) e distacca la settiman posizione di 7 punti mettendo nel mirino le posizioni di vertice. In vetta l’Alessandria di mistr Braglia si consolida battendo il fanalino di coda Racing Roma 2-1 e mantiene la miglior difesa del girone(24 gol subiti). Sulle panchine arriva la prima gioia di Puccica a Viterbo che però nel frattempo provoca la cacciata di Galderisi da quella della Lucchese. Menzione d’onore al capitano dell’Arezzo Davide Moscardelli, trascinatore e autore dell’eurogol che decide la gara contro la Pistoiese. Il “James Harden bianco” passa dietro le spalle della difesa arancione correndo in profondità, e prima che la palla lanciata dalla trequarti tocchi terra, con l’interno sinistro la piazza in diagonale scavalcando il portiere facendogli il sombrero da fuori area! applausi da spellarsi le mani!

Girone B: non svegliate mai il Pordenone che dorme! ci ha provato il Lumezzane infligendo un parziale di 0-2, si è ritrovato alla fine travolto da 7 reti in 52 minuti! Si tratta pur sempre della quarta squadra più prolifica d’Italia: la precedono Juventus-Roma-Napoli. Robetta insomma…La capolista Venezia rallenta il passo, ma la vetta solitaria per ora non è in discussione. Il Padova consolida la terza posizione, mantiene il “cleen shit” e la miglior difesa della lega pro(22 gol subiti). I due mattatori di giornata in questo girone sono stati Alberto Quadri e Leonardo Mancuso. Al primo, capitano della Maceratese, se date un calcio piazzato da tirare avrete altissime percentuali di successo, nonostante caos societari e stipendi non pagati. Il secondo, bomber della Sambenedettese, raggiunge quota 20 gol in stagione e si prepara al meglio al trasloco di qualche decina di chilometri a Giugno. A Pescara nelle mani di Zeman cosa potrà combinare? Dietro la lavagna finiscono Ancona e Gubbio. Gli umbri imbarcano gol come una barchetta di carta imbarca acqua in mare aperto, i marchigiani oltre a vedersela brutta sul fondo della classifica subiscono pure la sfuriata del nuovo tecnico De Patre. Magari alzando un po’ di polvere darà la scossa necessaria. Vedremo

Girone C: la capolista Foggia prosegue il suo cammino, Lecce e Matera si risvegliano. I satanelli guidati da Stroppa mantengono la continuità dei 3 punti e la miglior difesa del girone(23 gol subiti). La squadra di Auteri nell’ultimo mese ha evidenziato un calo dovuto anche ad un appannamento fisico dal quale sembra essersi ripresa. Nonostante la ripresa dei 3 punti i salentini guidati da Padalino sono contestati dal proprio pubblico. Da dove nasce la convinzione della piazza di ammazzare il campionato già a febbraio con 20punti di vantaggio?

Tante pallonate a tutti!

Condividi su:

Author Description

Claudio Del Cima

No comments yet.

Join the Conversation