Neopromosse invitate al gran ballo della Lega Pro 2017-18: conosciamole meglio

https://www.serieci.it/wp-content/uploads/2017/06/vittoria.jpgNeopromosse invitate al gran ballo della Lega Pro 2017-18: conosciamole meglio

Nelle classi della scuola dell’infanzia (ai miei tempi si chiamava asilo…) quando a settembre arrivano le nuove leve dalla scuola materna si scatena sempre il finimondo. L’inserimento e l’integrazione con gli alunni che sono già nella classe da uno o due anni sconvolge regolarmente le insegnanti…e pure le bidelle! Nella nostra Lega Pro tutto ciò avviene puntualmente, ma senza troppi impazzimenti, anzi spesso le neopromosse dalla Serie D portano nei gironi a cui vengono assegnate un’infornata di freschezza tecnica e pubblico appassionato.

Nel GIRONE A il Cuneo ha vinto con 66 punti finali, tre di vantaggio sulla seconda. Campionato tirato fino alla fine per la squadra guidata dall’esperto tecnico Salvatore Iacolino col rombo 4-3-1-2. In casa i piemontesi sono stati quasi imbattibili, solo una sconfitta a domicilio nella prima partita del calendario contro il Varese antagonista per tutta la stagione. 49 gol fatti contro 28 subiti. 23 anni l’età media della rosa biancorossa, capace d’infilare una serie positiva lunga 19 giornate. Leader del centrocampo è l’esperto Romulo Togni(ex Pescara). La coppia gol è formata da Carmine De Sena(ex Viterbese 13 gol) e Alessandro D’Antoni(vivaio Juventus 14 gol).

Nel GIRONE B il Monza vince con 80 punti, +7 sulla seconda ben +15 sulla terza. Si riaffaccia tra i professionisti grazie ad un campionato dominato, frutto dell’ottimo lavoro fatto dal giovane mister Marco Zaffaroni. Briantei capaci di infilare 21 risultati utili consecutivi, schierati solitamente in linea 4-4-2 e con due sole sconfitte al passivo(una l’ultia giornata a giochi ormai fatti). 70 gol fatti, ma solamente 17 subiti! Un muro! 23 anni l’età media per questo gruppo rifondato quasi totalmente nel luglio 2016. Un tris d’assi compone il plotone di fuoco: Andrea D’Errico(vivaio Pavia 13 gol), Loris Palazzo(11 gol), Carlo Ferrario(10 gol).

Nel GIRONE C il Mestre stacca la concorrenza ergendosi a quota 80 punti, +8 sulla seconda e +20 addirittura sulla terza. Sul campo di Mogliano Veneto il gruppo guidato da Mauro Zironelli(trascorsi da giocatore a Firenze, Venezia, Pescara, Vicenza, Chievo, Modena) fedele allo schema 3-4-3 ha avuto nell’attacco l’arma migliore: 73 gol fatti, 34 subiti. Impreziosisce il gruppo il destro pregiato di Gianpietro Zecchin(4 gol ex Varese) sulla trequarti, giustamente dosato in 20 presenze viste le 34 primavere. 24 anni l’età media. Le bocche da fuoco anteriori sono di notevole produzione: Dario Sottovia(21 gol) e Marco Beccaro(punta esterna 18 gol) prelevati in estate dalla Luparense, Mehdi Kabine(12 gol).

Nel GIRONE D il Ravenna di Mauro Antonioli torna a vincere raggiungendo quota 65 punti, +2 sulla seconda in un campionato in cui vige l’equilibrio fino alla quinta piazza. Tre sole sconfitte subite, di cui due in casa. 52 gol fatti e 26 subiti(miglior difesa del girone). Squadra quadrata schierata 4-4-1-1, che distribuisce i gol su molti elementi. Il bomber risulta alla fine un centrocampista come Daniele Forte(10 gol). Contribuisce alla causa con 6 reti anche Riccardo Innocenti(ex Gallipoli, Taranto, Marcianise, Fidelis Andria) alla veneranda età di 42 anni.  Per confermare che il fiuto del gol non ha età, ovunque sia stato questo centravanti ha lasciato il segno.

Nel GIRONE E ci riprova il Gavorrano a tentare l’avventura tra i professionisti fallita dopo un solo campionato l’ultima volta. La società della provincia di Grosseto centra l’obiettivo con merito forte del traguardo dei 70 punti, +6 sulla seconda. 64 gol fatti(miglior attacco del girone) e 36 subiti, 4 sole sconfitte subite. Rossoblu capaci di una serie di 21 risultati utili consecutivi, schierati 4-4-2 da quella garanzia di esperienza nella categoria che porta il nome del bomber Vitaliano Bonuccelli, oggi allenatore. Non c’è più il leggendario Giordano Fioretti(33 gol stagione 2011-12) in rosa, ma oggi il trittico delle meraviglie è composto dal trequartista Angelo Lombardi(16 gol), Angelo Brega(14 gol), Filippo Moscati(10 gol). Questo è il girone in cui nelle fila del Savona si è proclamato capocannoniere della serie D Jacopo Murano con 26 reti, potentino classe 1991.

Nel GIRONE F la Fermana si riprende il posto tra i professionisti. Vince a quota 69 punti la squadra guidata da Flavio Destro(Difensore ex Ascoli anni ’80 e padre di Mattia ora al Bologna), +6 sulla seconda. Gialloblu schierati di solito 4-3-3, 24 anni l’età media. 51 gol fatti e 26 subiti, 5 sconfitte subite e una serie positiva di 18 partite consecutive. In avanti il trittico meravigliao: l’esperto Hernan Rodolfo Molinari(16 gol), Andrea Petrucci(12 gol), Luca Cremona(8 gol+5 assist).

Nel GIRONE G l’Arzachena a 74 punti ha la meglio all’ultima giornata sul Monterosi secondo staccato di 1 punto e buoa pace del Rieti a -3. Una lotta infinita, culminata col successo degli uomini di Mauro Giorico. 62 gol fatti e 21 subiti(miglior difesa del girone), 24 anni età media. Frutto della costanza dopo 3 sconfitte consecutive, a cui però si sono succeduti 26 turni con una sola sconfitta. 4-3-1-2 è lo schieramento prescelto sia in Costa Smeralda che fuori. Le principali bocche da fuoco sono: il navigato Piotr Branicki(14 gol), il centrocampista dai piedi buoni Giuseppe Nuvoli(ex Viterbese 6 gol+7 assist), il bomber Andrea Sanna(20 gol+6 assist).

Nel GIRONE H il Bisceglie nonostante i 3 punti di penalizzazione conclude a 74 punti, uno  in più del Trastevere. Sufficiente allo scopo. Il gruppo, di mister Nicola Ragno, età media 24 anni, col 4-4-2 marchio di fabbrica ha ottenuto 23 vittorie e solo 3 sconfitte, 60 gol fatti e 31 subiti. Il tandem formato dall’argentino Anibal Montaldi(21 gol) e Riccardo Lattanzio(16 gol) è stato micidiale nella sua concretezza siglando oltre il 50% della produzione totale.

Nel GIRONE I la Sicula Leonzio guidata da Francesco Cozza ha stravinto a quota 73 punti, +10 sulle due seconde. 58 gol fatti e 28 subiti, 15 partite vinte consecutivamente dal 8 Dicembre 2016, schieramento 4-3-3. Nonostante lo straordinario raggiunto arrivando a Novembre 2016, la guida tecnica non sarà confermata ed il prossimo tecnico sarà Pino Rigoli in arrivo da Catania. Dopo le prime 7 giornate in positivo è arrivato un periodo di appannamento durato circa due mesi, poi l’arrivo di mister Cozza ha messo le ali al gruppo. Una cooperativa del gol quella della squadra di Lentini in provincia di Siracusa: Ricciardo(14), Gallon(9), D’Amico e Rabbeni(7).

Tutte si dovranno attrezzare per la categoria superiore. Ma l’entusiasmo li renderà carichi a molla!

Tante pallonate a tutti!

Condividi su:

Author Description

Claudio Del Cima

No comments yet.

Join the Conversation