Combo Serie C in 9 giorni: calendario col salto mortale, chi scappa? chi affonda?

https://www.serieci.it/wp-content/uploads/2017/11/combo.jpgCombo Serie C in 9 giorni: calendario col salto mortale, chi scappa? chi affonda?

 

Il calendario della Serie C ha compresso in 9 giorni le giornate 12-13-14. La mazzata atletica si è fatta sentire nelle gambe e nei polmoni di qualcuno ed ha giovato ad alcuni. La dodicesima giornata si è chiusa nel modo più brutto e prevedibile percè annunciato da mesi: l’esclusione del Modena dal campionato. Il club emiliano è costretto a chiudere dopo 105 anni di storia per via della quarta volta in cui la squadra non ha messo piede sul proprio terreno di gioco.

 

GIRONE A

Tornando al calcio giocato troviamo un dato evidente sulle prime due della classe: nelle ultime tre giornate il Livorno ha staccato il Siena. Troppe sconfitte, specie tra le mura amiche, per i senesi. Nell’ultimo turno bella impresa del Pontedera vittorioso nel recupero con caparbietà. Stando così le cose la regolarità degli amaranto porta la dilatazione del distacco a +6pt. dopo 14 giornate. La teorica proiezione al temine del campionato mette paura. Il Pisa, passata la baraonda del derby vinto a Carrara con poco fair play, si attesta terzo scavalcando l’Olbia. Camilli a Viterbo applica la sua legge e sostituisce Nofri con Sottili. Vedremo per quanto ancora proseguirà la collezione di allenatori. In coda terzo turno consecutivo a punti per il Gavorrano.

Classifica: Livorno 33 punti- Siena 27- Pisa 25- Olbia 23- Viterbese 21- Carrarese, Monza, Arzachena, Lucchese 20- Piacenza 18- Pistoiese e Arezzo 16- Pontedera 15- Giana Erminio 14- Cuneo 13- Alessandria 12- Pro Piacenza 11- Prato 8- Gavorrano 7.

 

 

GIRONE B

Periodo nero per l’ex capolista Pordenone, che infila 3 sconfitte consecutive e viene scavalcata dal folto gruppo di testa. La squadra che ha pagato il dazio più alto alla 9 giorni di calendario ravvicinato. In testa si issa di diritto il Padova di Bisoli complice la vittoria esterna nello scontro diretto dell’ultimo turno. Segue il Renate che regolare e perpetuo comandato da Cevoli è una bella sorpresa. Torna alla vittoria la Sambenedettese dopo la “rivoluzione di Novembre” che ha portato al cambio da Moriero a Capuano(liberato dal Modena) in panchina. Sul fondo Santarcangelo e Reggiana continuano a fare punti speranzosi di una migliore classifica entro breve. Questo è il girone dello scandalo Modena. Un disastro annunciato. Una vergognosa pagina nera per una società storica che è stata vittima del più triste degli epiloghi. Ci domandiamo: ma se servivano oltre 500mila euro per salvare questo Modena, perchè si è lasciato che il club si iscrivesse al campionato? Il sistema di controllo dei bilanci e accesso all’iscrizione evidentemente in Lega calcio non funziona. Il Modena è l’ultimo club fallito di una lunga e triste serie, Como è stato il penultimo. Quante ancora dovranno saltare e scombinare calendari, campionati, famiglie, città e tifoserie prima che si facciano le giuste e necessarie riforme?

Classifica: Padova 26 punti- Renate 25; Pordenone, Albinoleffe 21- Sambenedettese, Feralpisalò 20- Bassano, Triestina 18; Fermana, Mestre, Südtirol 17- Vicenza 16- Gubbio, Teramo 14- Reggiana 13-  Ravenna, Santarcangelo 10- Fano 6- Modena 0 escluso dal campionato

 

GIRONE C

Il Lecce mantiene il vantaggio ma il Catania che fa 3 vittorie su 3 in 9 giorni chiaramente non molla e resta a -5pt. Stupisce il Trapani di Calori che per la seconda volta in una partita in cui è avanti 3-0 si fa riacciuffare sul 3-3. Era successo in casa col Catanzaro, è successo di nuovo a Matera. Grande facilità di andre in rete, ma eccesso di velocità nello staccare la spina della concentrazione da parte dei suoi uomini. Il Monopoli dopo lo sprint iniziale ora vive l’appannamento fisiologico. Ottimo Rende ma a singhiozzo. Stranamente possiamo invece parlare di Cosenza in risalita, quasi non ci speravamo più. Merito al lavoro di Braglia. Rimanendo in bassa classifica l’Andria non molla e fa punti da quattro turni ormai, il Fondi fa anche meglio se possibile.

Classifica: Lecce 33 punti- Catania 28; Trapani 25; Siracusa 23; Monopoli, Virtus Francavilla 22; Rende 20- Matera(-1) 18- Juve Stabia, Reggina 17- Bisceglie 16- Catanzaro*, Cosenza 15; Racing Fondi, Sicula Leonzio* 13; Casertana 12; Paganese, Fidelis Andria 10; Akragas 9. * = 1 partita in meno

 

L’Italia non andrà ai prossimi mondiali in Russia. Le pallonate stavolta saprei chi tirarle precisamente!

 

 

 

 

 

Condividi su:

Author Description

Claudio Del Cima

No comments yet.

Join the Conversation