La dura legge del TOP PLAYER in Serie C

https://www.serieci.it/wp-content/uploads/2017/12/top-player.jpgLa dura legge del TOP PLAYER in Serie C

 

La prima vasca è fatta, il girone d’andata si è chiuso e viene voglia di prime sentenze. I grossi calibri  fanno la differenza, sembra scontato dirlo ma non sempre i calciatori più dotati di talento se vengono calati nelle categorie sporche e dure riescono ad emergere come tutti si aspettano. Nella nostra lista da bar rientrano in ordine sparso: Moscardelli, Tavano, Cesarini, Negro, Corvia, Marotta, Reginaldo, Di Piazza, Ripa, Fanucchi, Arma.  Ad oggi Cosenza e Alessandria sono le delusioni rispetto ai pronostici. Tutte le neopromosse stanno ben figurando in tutti i gironi e se la giocano per mantenere la categoria.

GIRONE A – L’ultima del girone d’andata vede il Livorno capolista incepparsi in casa nel posticipo. Bravo il Piacenza di Franzini a sfruttare il momento clou, ovvero rigore ed espulsione di Borghese. Nel mezzo di gran pregio balistico la doppietta di Maiorino per i labronici e il gol di Masciangelo per gli emiliani. Se la ride il Siena che batte il Prato e accorcia le distanze. Occasione sfruttata anche dalla Viterbese che fa pari a Pontedera per accorciare sul Pisa che riposava. Il portierone gialloblù Iannarilli stavolta tra i flop per come ha subito il gol, rimette a posto le cose un “cross-gol” di Mendes. L’Alessandria continua la riabilitazione vincendo il derby regionale a Cuneo. Il target di Marcolini sono i playoff. Segnaliamo il giovane attaccante della Pistoiese Giacomo Vrioni, messosi in luce con una bella e vincente tripletta. Olbia sugli scudi con Ragatzu, punizione-gol da applausi, e il “sigillatore” Aresti che coi suoi guantoni blinda i tre punti sul gong.

Risultati: Arezzo-Carrarese 1-1/Cuneo-Alessandria 0-2/Giana Erminio-Arzachena 3-2/Olbia-Monza 2-1/Pistoiese-Gavorrano 3-1/Pontedera-Viterbese 1-1/Pro Piacenza-Lucchese 1-0/Siena-Prato 1-0/Livorno-Piacenza 2-2. Riposava: Pisa.

Classifica: Livorno 43 pt. – Siena** 33 – Pisa 32 – Viterbese 31 – Olbia 27 – Giana Erminio e Pistoiese 26 – Arezzo (-2), Carrarese, Lucchese e Monza 24 – Piacenza 23 – Alessandria, Arzachena, Pontedera e Pro Piacenza 21 – Cuneo* e Gavorrano 13 – Prato 11. *1 partita in meno

 

GIRONE B – Il Padova perde a Gubbio nei minuti di recupero. Immaginiamo con terrore per i giocatori la settimana in corso sotto il martello di Bisoli. Il Renate stavolta si comporta da grande e accorcia a -4 battendo all’ultimo respiro il Pordenone, forse ubriaco della bella figura di Coppa Italia. La Sambenedettese scivola e fa pari ma si mantiene vicino. Sale la Reggiana che vince e si butta a pieno titolo dentro il mucchio playoff. In basso il Fano non è più solo, il Vicenza non ha continuità, il Ravenna si batte bene e spinge Santarcangelo verso lo sprofondo.

Risultati: Fano-Fermana 1-0/Gubbio-Padova 1-0/Mestre-Sudtirol 0-1/Ravenna-Santarcangelo 3-1/Reggiana-Teramo 2-1/Renate-Pordenone 1-0/Sambenedettese-Triestina 1-1/Vicenza-Albinoleffe 1-1. Riposavano: Bassano e Feralpisalò.

Classifica: Padova 34 pt. – Renate 30 – Sambenedettese 29 – Feralpisalò e Reggiana 26 – Albinoleffe, Triestina e Pordenone 25 – Südtirol 24 – Fermana 22 – Gubbio e Mestre 21 – Ravenna e Vicenza 20 – Bassano 19 – Teramo 18 – Fano e Santarcangelo (-1) 13. Modena escluso dal campionato

 

GIRONE C – Lecce e Catania viaggiano spedite. Questo turno vedeva i siciliani col calendario più ostico, ma a Rende hanno dato prova di solidità e cinismo nel duo d’attacco Curiale-Ripa. Le inseguitrici Tapani e Siracusa perdono punti per strada rispettivamente contro Cosenza e Sicula Leonzio. La sconfitta dei trapanesi sorprende, visto che il Cosenza indecifrabile di questo periodo viaggiava tra alti e bassi. A Francavilla va in scena il Saraniti show con l’attaccante che si carica sulle spalle la rimonta e porta i suoi a vincere  con due gol di abilità tecnica e puro killer instinct da centravanti. Dote che anche Corvia sembra non aver perso, da quando è arrivato a Fondi contiamo già tre gol consecutivi. La Paganese stava vincendo a Catanzaro sfruttando al meglio il talento e le geometrie di Cesaretti, poi il flipper con autogol finale nel recupero hanno vanificato tutto e spartito un punto ciascuno.

Risultati: Juve Stabia-Reggina 2-1/Bisceglie-Racing Fondi 0-2/Catanzaro-Paganese 1-1/Lecce-Monopoli 2-0/Matera-Casertana 1-0/Rende-Catania 0-3/Sicula Leonzio-Siracusa 0-0/Trapani-Cosenza 1-2/Virtus Francavilla-Fidelis Andria 2-1. Riposava: Akragas.

Classifica: Lecce 41 pt. – Catania 38 – Trapani 35 – Siracusa 31 – Virtus Francavilla 28 – Matera(-2) 27 – Catanzaro, Juve Stabia e Rende 25 – Bisceglie, Cosenza e Monopoli 23 – Racing Fondi 21 – Sicula Leonzio 19 – Reggina 18 – Paganese 16 – Casertana e Fidelis Andria (-1) 15 – Akragas (-3) 9.

 

Tante pallonate a tutti, e come si dice, se non ci vediamo prima tanti auguri di buon natale!

macchè c’è un altro turno prima di natale….

Condividi su:

Author Description

Claudio Del Cima

No comments yet.

Join the Conversation