Spettacolo, occasioni mancate e centrate, morti e feriti 2017. Sperando nel 2C18!

https://www.serieci.it/wp-content/uploads/2017/12/botti-di-fine-anno.jpgSpettacolo, occasioni mancate e centrate, morti e feriti 2017. Sperando nel 2C18!

 

Si chiude così il 2017. Come ogni anno complimenti a chi ha sfruttato le occasioni, rabbia per chi non ci è riuscito. Lasciamo per strada alcuni deceduti: i club falliti d’estate, il Modena che ha iniziato e poi boom, i feriti gravi come Arezzo e Vicenza che attendono miglior sorte dei casi precedenti.

GIRONE A – L’aria rarefatta dell’alta quota confonde Siena e Pisa che decidono di non farsi male nello scontro diretto. Ovviamente quel condor del Livorno non si fa pregare, e da vera squadra approfitta dell’occasione battendo 2-0 il Prato. Ora Sottil e i suoi sono a +12pt. vs. Siena e Viterbese +13pt. vs. Pisa. Prosegue bene la striscia di risultati utili della Viterbese che batte 1-0 l’Arzachena. Gli sciperanti dell’Arezzo fanno comunque il loro dovere e battendo la Giana dimostrano professionalità non comune, nonostante le difficoltà in busta paga.

Risultati: Arezzo-Giana Erminio 4-2/Cuneo-Piacenza 1-0/Livorno-Prato 2-0/Monza-Pistoiese 3-1/Olbia-Gavorrano 4-3/Pontedera-Lucchese 3-2/Pro Piacenza-Carrarese 0-1/Siena-Pisa 0-0/ Viterbese-Arzachena 1-0. Riposava: Alessandria.

Classifica: Livorno 49 pt. – Siena* e Viterbese 37 – Pisa 36 – Monza e Olbia 30 – Giana Erminio 29 – Carrarese 28 – Arezzo (-2) 27 – Pistoiese 26 – Alessandria, Arzachena, Lucchese e Pontedera 24 – Piacenza* 23 – Pro Piacenza 21 – Cuneo 20 – Gavorrano 13 – Prato 11. * = 1 partita in meno.

 

GIRONE B – Il Padova capolista si dimostra nel carattere trasmesso dal suo allenatore, strappa coi denti un punto in pieno recupero di una giornata storta a Fano ultimo della classe. Temperamento e lucidità dimostrate dai biancoscudati contro chi proprio non te l’aspetti. Il Renate approfitta del passo falso del Padova e battendo la Feralpisalò 2-1 accorcia la distanza di due punti. Avanza la brigata di Capuano. La Sambenedettese batte nel derby regionale la Fermana 3-0 e si mantiene a -1pt. dalla seconda. La caccia alla promozione diretta è aperta.

Risultati: Fano-Padova 1-1/Mestre-Albinoleffe 2-1/Ravenna-Bassano 1-2/Reggiana-Triestina 2-0/ Renate-Feralpisalò 2-1/Sambenedettese-Fermana 3-0/Santarcangelo-Gubbio 1-0/Sudtirol-Pordenone rinviata. Riposano: Teramo e Vicenza.

Classifica: Padova 38 pt. – Renate 33 – Sambenedettese 32 – Feralpisalò e Reggiana 29 – Albinoleffe 26 – Bassano, Pordenone*, Südtirol* e Triestina 25 – Mestre 24 – Fermana 23 – Gubbio 22 – Ravenna, Teramo e Vicenza 21 – Santarcangelo (-1) 19 – Fano 14. * = 1 partita in meno; Modena escluso dal campionato

 

GIRONE C – Lecce e Trapani impattano 1-1 nel big match. Quel che sorprende è l’immaturità del Catanaia che puntualmente in questi casi non riesce a asfruttare l’occasione. Lucarelli rischia perchè le risorse messe a disposizione sono ottime, ma la maturità del gruppo non è emersa. La sconfitta 1-2 al Massimino per mano della Casertana ne è la controprova. Le prime tre della classe frenano, ma il Siracusa quarto non coglie l’occassione e perde 2-0 ad Andria. Caro mister Bianco certi treni favorevoli non passano spesso. Beppe Scienza porta ossigeno al moribondo Monopoli, 1-0 al Racing Fondi è una bella iniezione di fiducia e punti. Cosenza si riaffaccia finalmente tra le top class. Tutti i giochi sono aperti in qualsiasi punto della classifica. Bel torneo quello sud dove ognuno continua a coltivare i propri sogni.

Risultati: Catania-Casertana 1-2/Catanzaro-Reggina 0-1/Fidelis Andria-Siracusa 2-0/Matera-Sicula Leonzio 2-0/Monopoli-Racing Fondi 1-0/Paganese-Cosenza 0-2/Rende-Akragas 2-0/Trapani-Lecce 1-1/ Virtus Francavilla-Bisceglie 0-0. Riposava: Juve Stabia.

Classifica: Lecce 45 pt. – Catania 41 – Trapani 37 – Siracusa 32 – Matera(-2) e Rende 31 – Cosenza e Virtus Francavilla 29 – Juve Stabia 28 – Bisceglie 27 – Monopoli 26 – Catanzaro (-1) 24 – Casertana, Racing Fondi e Reggina 21 – Sicula Leonzio 19 – Fidelis Andria (-1) 18 – Paganese 16 – Akragas (-3) 10.

 

Ora ci aspettano 20 giorni di digiuno, mercato di fuoco e scossoni alle panchine.

Tante pallonate a tutti! Auguri per un 2018 pieno di C…!

Condividi su:

Author Description

Claudio Del Cima

No comments yet.

Join the Conversation