FUORI IL CORAGGIO! LA LETTERA DI FEDELI CONTRO GLI STRUZZI

https://www.serieci.it/wp-content/uploads/2018/03/coraggio_estremo_HD-1038x576.jpgFUORI IL CORAGGIO! LA LETTERA DI FEDELI CONTRO GLI STRUZZI

 

Prima di raccontarvi gli ultimi accadimenti calcistici, doverosamente rendiamo onore al coraggio di esporsi in prima persona al Presidente della Sambenedettese Fedeli che, tramite una lettera pubblica, ha esortato i suoi colleghi delle società di Serie C a confrontarsi per cercare di risolvere gli imbarazzanti problemi che stanno condizionando anche il campionato in corso. Provarci almeno, anche se sarà dura, per restituire dignità ad una categoria sotto scacco di personaggi poco raccomandabili e regolamenti da riformare.

Nella vita tutto può cambiare ma mai come le idee di presidenti e allenatori, vero Livorno?! Prima si dimette l’allenatore Sottil in preda ad una clamorosa crisi di nervi dettata dai pessimi risultati dell’ultimo mese, poi i giocatori convincono lui ed il suo staff a ritornare sui loro passi e proseguire il lavoro fatto fin lì, poi dopo due giornate di nuovo altalenanti arriva il Presidente Spinelli che con il lanciafiamme azzera tutto compreso lo staff dirigenziale e porta sulla panchina dell’Ardenza Luciano Foschi con Elio Signorelli Direttore Sportivo al posto di Mauro Facci che torna a fare l’osservatore. Insomma c’è poco da stare tranquilli. Come a Gubbio che cambia Pagliari con Sandreani ex bandiera promosso dalle giovanili, come a Catanzaro che saluta Dionigi ed accoglie Pancaro. Panchine bollenti…

GIRONE A – Sul campo si conferma la classe di Ciccio Tavano trascinatore e goleador che esalta Carrara ma non evita le altalene di risultati. Dopo i picchi positivi arrivano le mazzate come quella di Alessandria e i sogni di gloria finiscono di nuovo nel cassetto.

Il Livorno respinge l’assalto del Siena con la cura Foschi ed il gol vittoria di Valiani. Il Pisa e la Viterbese resistono in scia. Molto importante sarà la trasferta a Viterbo del Livorno nel prossimo turno. Alessandria in striscia molto positiva tanto da scherzare la Carrarese con 5 gol.

Risultati: Alessandria-Carrarese 5-0, Livorno-Siena 1-0, Pistoiese-Pisa 0-1, Lucchese-Viterbese 1-1, Piacenza-Prato 1-0, Pontedera-Pro Piacenza 1-1, Gavorrano-Monza 1-0, Giana Erminio-Olbia 3-0, Arzachena-Cuneo 1-1.

Classifica: Livorno 57pt.; Siena 55; Pisa 52; Viterbese 50; Alessandria, Carrarese 43; Giana Erminio 40; Monza, Olbia, Piacenza 39; Pistoiese 36; Pro Piacenza, Arzachena 35; Pontedera 33; Lucchese 32; Arezzo(-3), Cuneo 28; Gavorrano 26; Prato 20.

 

GIRONE B – Il Padova è come quegli investimenti a bassa remunerabilità ma sicuri come null’altro, più dei BOT o CCT. Ancora non si è manifestata una sua flessione da inizio campionato. Tiene botta la Sambenedettese grazie ai cambi in corsa di Capuano contro il Vicenza: due subentrati vanno in gol pochi minuti dopo il loro ingresso in campo e Di Massimo fa un gol strepitoso su assist al bacio di Esposito. Reggiana sinonimo di continuità ma manca il guizzo che farebbe la differenza. Il Gubbio si butta via e subisce la rimonta del Renate dopo il doppio vantaggio. Ne fa le spese la panchina di Pagliari.

Risultati: Albinoleffe-Fermana 1-0, Bassano-Mestre 0-2, Fano-Reggiana 0-0, Gubbio-Renate 2-2, Padova-FeralpiSalò 1-1, Sambenedettese-Vicenza 2-1, Sudtirol-Teramo 1-0, Triestina-Pordenone 1-1.

Classifica: Padova 53 pt.; Sambenedettese 45; Reggiana 44; Bassano 43; Sudtirol 42; FeralpiSalò 41; Mestre 40; Pordenone, Triestina 38; Albinoleffe 36; Renate 35; Fermana, Ravenna 32; Vicenza 31; Teramo, Gubbio 28; Santarcangelo(-1) 25; Fano 24. Modena escluso dal campionato
Fano, Gubbio, FeralpiSalò, Ravenna, Reggiana, Mestre, Santarcangelo, Sudtirol, Vicenza, Fermana una partita in meno.

 

GIRONE C – Puntuale come il controllo dell’Agenzia delle Entrate la periodica occasione persa dal Catania. Ogni volta che il Lecce inciampa e avrebbe la possibilità di accorciare le distanze, ecco che si manifesta il braccino corto spara a salve. Era successo a Matera, ed è capitato di nuovo a Bisceglie. Anche il Trapani si è stufato di aspettare ed ha agganciato la seconda posizione. Insieme alla Juve Stabia la squadra più in forma e continua delle ultime settimane. Continua lo sprofondo dell’Akragas, che dopo aver cacciato Di Napoli reo del 7-0 a Castellamare di Stabia, ha perso anche le due gare successive.

Risultati: Akragas-Trapani 0-1, Bisceglie-Catania 1-1, Catanzaro-Virtus Francavilla 1-1, Juve Stabia-Matera 2-0, Paganese-Siracusa 1-2, Sicula Leonzio-Rende 1-0, Lecce-Fidelis Andria 2-2, Racing Fondi-Cosenza 0-1, Reggina-Casertana 2-1.

Classifica: Lecce 64 pt.; Trapani, Catania 57; Siracusa, Juve Stabia 46; Matera(-1) 44; Rende 43; Monopoli 42; Cosenza 40; Sicula Leonzio 38; Bisceglie; Casertana, Francavilla 36; Catanzaro(-1), Reggina 32; Paganese, Fidelis Andria(-3) 28; Racing Fondi 26; Akragas(-3) 11.

 

Tante pallonate a tutti!

Condividi su:

Author Description

Claudio Del Cima

No comments yet.

Join the Conversation